Facebook ha attivato il Safety Check per la sparatoria a Orlando

Facebook ha attivato il Safety Check per la sparatoria a Orlando.

mark zuckerberg safety check

Facebook ha deciso di attivare il Safety Check a causa della sparatoria a Orlando, così come confermato anche da Mark Zuckerberg. Il tool è stato attivato dopo che un uomo ha ucciso con la sua arma da fuoco almeno cinquanta persone all'interno di un night club gay a Orlando. Almeno altre cinquantatré persone sono rimaste ferite, ma il bilancio continua a salire. Come nei casi precedenti, il tool Safety Check invia automaticamente agli utenti di Facebook della zona colpita una notifica chiedendo loro se siano al sicuro. Quando un utente clicca su "Yes, let my friends know" ecco che lo strumento avverte automaticamente gli amici della persona.

E' anche possibile andare su Safety Check per avere informazioni se amici in zona siano al sicuro. Ricordiamo come il Safety Check sia stato attivato per la prima volta come risposta al terrorismo a seguito degli attentati di Parigi dello scorso novembre, salvo poi essere riattivato anche per gli attentati terroristici in Belgio. Inoltre è stato attivato anche per alcuni disastri naturali come il terremoto in India, il terremoto in Ecuador e strutturali come il crollo del cavalcavia a Calcutta. Ecco il post dove Mark Zuckerberg ha dato l'annuncio dell'attivazione del Safety Check:

Intanto anche Barack Obama è intervenuto sulla tragedia:

Via | CNET

Foto | Screenshot dall'account Facebook di Mark Zuckerberg

  • shares
  • Mail