Google risponde a Mark Zuckerberg: "felici di essere sottovalutati"

Dopo le esternazioni di Mark Zuckerberg, secondo il quale "Google sta costruendo la sua piccola versione di Facebook" con Google+, la risposta da parte della società di Mountain View non ha tardato ad arrivare, per bocca di Bradley Horowitz che ha risposto a Zuckerberg durante un'intervista concessa a Bloomberg (in video qui sopra).

Horowitz, una delle figure chiave dietro Google+, si è detto "felice di essere sottovalutato" dal rivale Facebook, rifiutando tra l'altro ogni paragone sia con la creatura di Zuckerberg sia con ogni altra piattaforma social esistente, e affermando quindi l'intenzione dello staff di Google+ di continuare a sviluppare il prodotto per renderlo sempre migliore senza curarsi della concorrenza. Una serie di dichiarazioni che va in realtà parzialmente contro alcune frasi pronunciate dallo stesso Horowitz nel caso legato alle critiche di Steve Yegge, dove il buon Bradley parlava di “gara delle funzionalità” con Facebook e Twitter.

A ogni modo, come sicuramente saprete Google+ ha introdotto proprio in queste ore alcune nuove funzionalità, che riguardano principalmente la possibilità di creare pagine per i brand in modo molto simile a quanto già da tempo presente su Facebook. Ancora una volta, parlando del futuro di Google+, Horowitz ha confermato l'intenzione di Google di renderlo uno spazio d'aggregazione per gli altri servizi della propria società, che ritiene sempre più importante l'aspetto legato al collegamento tra i vari Gmail, Plus, Reader e compagnia.

Via | Thenextweb.com

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: