Twitter blocca l'accesso ai dati alle agenzie di intelligence US

Twitter ha bloccato l'accesso delle US intelligence agency al tool Dataminr per evitare che controllino i dati qui raccolti.

central intelligence agency

Twitter ha bloccato l'accesso delle agenzie di intelligence US al tool Dataminr, uno strumento del social media che invia avvisi in tempo reale sulla base di un algoritmo che utilizza parole chiave e geotag. A dare la notizia del blocco ci ha pensato il Wall Street Journal. Twitter possiede il 5% di Dataminr, tool che viene utilizzato da parecchi siti di informazione per tenere traccia delle ultime notizie provenienti dal mondo. Per esempio nel 2013 Dataminr è stato utilizzato per monitorare eventuali minacce nel corso della cerimonia per festeggiare il secondo mandato di Barack Obama.

Twitter non vuol che Dataminr continui a fornire dati alle agenzie di intelliggence in quanto il social network è preoccupato di sembrare troppo vicino ai servizi segreti americani. L'ossessione della CIA e di altre agenzie analoghe nel monitorare i social network non è certo nuova. Twitter stesso ha ammesso che il numero di richieste dati da parte del governo degli Stati Uniti è aumentato del 65% nel corso degli ultimi mesi del 2015. Twitter ha spiegato che "i dati sono in gran parte pubblici e il governo degli Stati Uniti può controllare gli account pubblici da solo, esattamente come può fare ogni singolo utente".

Via | Mashable

Foto | 121483302@N02

  • shares
  • Mail