Israele tenta di “bloccare” le comunicazioni palestinesi con un DDoS

Autorità Nazionale PalestineseLe reti telefoniche palestinesi sono oggetto d’un attacco di Distributed Denial of Service (DDoS), proveniente da varie parti del mondo. L’ha denunciato il Ministro delle Comunicazioni dell'Autorità Nazionale Palestinese, Mashur Abu Daqqa: il sospetto è che sia una rappresaglia israeliana per l’ingresso della Palestina nell’UNESCO.

Martedì le Nazioni Unite avevano annunciato l’ammissione del Paese nell'Organizzazione per l’Educazione, la Scienza e la Cultura e Israele ha risposto disponendo delle occupazioni dei territori palestinesi. Nel giro di ventiquattr’ore, le comunicazioni in Palestina sono state interrotte da un DDoS che ha colpito internet e telefoni.

Israele non è nuova a questo tipo d’attacchi: in passato, i servizi segreti avevano stimolato un DDoS nei confronti dei siti controllati da Hamas. Il collasso delle linee telefoniche isolerebbe la Palestina dal mondo, in un momento di grande tensione politica con Israele. Internet ha un ruolo essenziale nella diffusione di notizie.

Via | The Washington Post

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: