Sean Parker investe 250 milioni di dollari per combattere il cancro

Human Longevity Inc. CEO and Chairman J. Craig Venter, left, listens as The Parker Foundation Chairman Sean Parker speaks duringthe Clinton Global Initiative annual meeting September 29, 2015 in New York.  AFP PHOTO/JOSHUA LOTT        (Photo credit should read Joshua LOTT/AFP/Getty Images)

Oltre che per la quantità di soldi guadagnati grazie alla sua attività, Sean Parker è famoso anche per essere uno dei due fondatori di Napster. Di acqua sotto i ponti da quando aveva 19 anni ne è passata, e l'imprenditore potrebbe in futuro essere ricordato anche per aver aiutato la lotta al cancro. È di queste ore la notizia della fondazione chiamata Parker Institute for Cancer Immunotherapy, con cui Parker spera di unire sotto un'unica bandiera le più grande menti che attualmente operano nel settore della ricerca per sconfiggere la malattia.

Per farlo, ha assicurato un fondo da 250 milioni di dollari con cui spera di fare passi avanti in materia di immunoterapia, un tipo di trattamento con cui si spera in futuro di riuscire a stimolare il sistema immunitario a combattere efficacemente le cellule malate di cancro. Nell'istituto lavoreranno più di 300 scienziati divisi tra 40 laboratori, provenienti da UCSF, UCLA, University of Pennsylvania, Stanford, MD Anderson e Memorial Sloan Kettering.

Nel presentare l'istituto ai microfoni di TechCrunch, Parker ha espresso la sua speranza di poter effettuare importanti scoperte per combattere il cancro, individuando proprio nell'immunoterapia uno dei campi più promettenti per la ricerca nei prossimi anni: non a caso, anche la Casa Bianca tramite Barack Obama ha una proposta aperta per investire 1 miliardo di dollari in questo ambito.

Per Sean Parker, il Parker Institute for Cancer Immunotherapy è solo parte dei propri sforzi filantropici: da tempo la Sean N. Parker Foundation opera infatti nel campo della ricerca per contrastare diabete e allergie.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail