Google Transparency Report ci mostra il materiale rimosso dai servizi Google

Google Transparency Report ci mostra il materiale rimosso dai servizi Google

Google ha da poco pubblicato il proprio Trasparency Report, all'interno del quale vengono elencate le richieste effettuate dai vari Governi di rimozione dei dati dai servizi dell'azienda di Mountain View, insieme a quelle dell'autorità giudiziaria legate all'ottenimento dei dati personali degli iscritti agli stessi servizi.

In cima alla lista (tra i dati raccolti nella prima metà dell'anno corrente) troviamo con 224 richieste il Brasile, che stacca tutte quante le altre nazioni a causa della diffusione sul suo territorio del social network Orkut, alle quali richieste Google è dunque chiamato a rispondere. Al secondo posto troviamo la Germania con le sue 125 richieste, legate prevalentemente a materiale neonazista, mentre gli Stati Uniti sono in terza posizione a causa delle richieste relative prevalentemente a video pubblicati sulle pratiche delle forze di polizia, per la maggior parte dei quali Google afferma di aver negato la rimozione.

E l'Italia? 36 è il totale delle richieste pervenute a Google nel 2011, che ha provveduto a effettuare "completamente o parzialmente" quanto richiesto nell'86% dei casi: 80 contenuti sono stati quindi rimossi, dei quali la maggior parte per diffamazione (16) e violenza (18) su YouTube, e per diffamazione da Blogger (18). Le richieste di dati personali sono invece state 934, accolte nel 64% dei casi.

Via | Theregister.co.uk

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: