È morto John McCarthy, creatore di Lisp e padre dell'intelligenza artificiale

� morto John McCarthy, creatore di Lisp e padre dell'intelligenza artificiale

Dopo Steve Jobs e Dennis Ritchie, ci ritroviamo ad aggiungere un altro padre dell'informatica alla lista delle persone scomparse di recente: è infatti morto all'età di 84 anni John McCarthy, creatore di Lisp e padre dell'intelligenza artificiale.

Tra i primi a ricordare McCharty sul web è stato il Dipartimento d'Ingegneria della Stanford University tramite Twitter: come dicevamo, l'informatico nato a Boston può essere a buona ragione ritenuto uno dei padri della scienza di cui ha fatto parte, inventando il linguaggio Lisp e concetti ampiamente usati come quello di garbage collection. Lo stesso Lisp (ancora in uso oggi) è stato del 1958 in poi uno dei linguaggi più gettonati per lo sviluppo di intelligenze artificiali. Ecco quanto scriveva McCarthy nel 1955, in un documento riconosciuto come base della creazione dell'IA:

"Se una macchina può fare un lavoro, allora un calcolatore automatico può essere programmato per simulare la macchina. Le velocità e le memorie dei computer attuali potrebbero essere insufficienti a simulare molte delle funzioni più complesse del cervello umano, ma l'ostacolo più grande non è la mancanza di potenza delle macchine, ma la nostra poca abilità nello scrivere programmi che possano trarre pieno vantaggio da quello che abbiamo."

Come Ritchie (premiato nel 1983) anche McCarthy ha ricevuto il Premio Turing nel 1971.

Via | CNET
Foto | Wikipedia

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: