Facebook è accusata di creare dei «profili–ombra» per i non iscritti

Facebook IrlandaEurope vs. Facebook ha pubblicato un documento, redatto nell’agosto di quest’anno, per cui il social network acquisirebbe i dati personali di utenti che non iscritti allo scopo di creare dei «profili–ombra» da arricchire all’atto dell’iscrizione. Ammettendo che costoro dovessero decidere, un giorno o l’altro, d’accedere a Facebook.

In particolare, l’accusa si riferisce alla sede di Dublino del social network. Una simile attività andrebbe contro le leggi irlandesi sulla tutela della privacy e, contestualizzata, porterebbe Facebook in tribunale in tutta l’Europa. Acquisire i dati di utenti che non sono iscritti è ancora più grave d’esporre quelli degli iscritti.

Sottoposto all’attenzione delle autorità governative irlandesi, il documento di Europe vs. Facebook potrebbe rivelare l’identità del “grande fratello” ipotizzato da George Orwell in 1984. Il social network avrebbe degli uffici preposti al raccoglimento di informazioni su chi ancora non è iscritto a Facebook. È un’ipotesi credibile?

Via | Digital Trends

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: