Facebook vuole combattere la disoccupazione

Facebook vuole combattere la disoccupazioneAnche se il social network storicamente dedicato alle cose serie e al lavoro è LinkedIn, anche Facebook potrebbe a breve avere qualcosa da dare ai propri iscritti: il social network ha infatti annunciato di aver avviato una collaborazione col Dipartimento del Lavoro degli USA e tre agenzie specializzate nell'impiego, per fare in modo da combattere il tasso di disoccupazione del 9,1% anche con l'uso dei social media.

Facebook potrebbe così introdurre al proprio interno un sistema di ricerca occupazione, entrando così in diretta concorrenza proprio col sopra citato LinkedIn e altri siti web come Monster. Come effetto immediato, sulla piattaforma è apparsa una nuova pagina intitolata “Social Jobs”, attraverso la quale è possibile cercare contenuti provenienti dai vari soggetti coinvolti all'interno del progetto. Non è ancora chiaro in quali nazioni questo tipo d'iniziativa sarà estesa, visto che al momento si parla solo di pochi Stati anche all'interno degli USA.

Ovviamente quello che a noi interessa riguarda le potenzialità offerte da Facebook anche in un ambito serio come quello legato alla ricerca di un lavoro: anche se sicuramente diffuso, LinkedIn non ha comunque gli stessi numeri del social network di Mark Zuckerberg, che potrebbe dunque offrire possibilità ancora più ampie a chi è senza un impiego. Ecco come ha commentato Facebook la notizia ai microfoni di Mashable:

"Non ci limiteremo a ciò che è possibile oggi. Andremo invece a destinare risorse per sviluppare innovazioni che possano aiutare chi domani cercherà un posto di lavoro. Investiremo in ricerca e nuove tecnologie che portino lavoro senza costi e opportunità di sviluppo per creare esperienze di 'social job' online."

  • shares
  • Mail