Facebook F8: tutte le novità introdotte, dalla timeline ai verbs

Facebook

Questa sera si è tenuta la conferenza F8 di Facebook pensata per presentare agli sviluppatori, ma anche al pubblico, tutte le novità che a breve verranno implementate nel social network. Tra queste, in prima battuta, è stato mostrato un profondo redesign della piattaforma in particolare per quanto riguarda i profili utente. È stata infatti introdotta la funzionalità Timeline, introdotta come "un nuovo modo per spiegare chi sei".

Facebook diventerà una sorta di testimonianza del tempo che passa per l'utente, con uno scrolling che porta dalle storie e informazioni più recenti a quelle più vecchie. Le storie più recenti saranno ovviamente più dettagliate, complete di commenti e like, mentre per i post più vecchi avremo una visualizzazione semplificata. Una caratteristica della Timeline è l'immagine personale full screen a centro pagina. Le informazioni personali si trovano sotto, mentre la Timeline conterrà le date con i relativi eventi. Il nuovo profilo includerà tutte le nostre attività, la musica, i video, le app e via dicendo.

È stata dedicata un'attenzione particolare proprio alle applicazioni, permettendo all'utente di interagirvi in modo più semplice e di condividere sempre più informazioni, ma nel modo meno invasivo possibile. Le applicazioni, fino a questo momento, richiedevano un permesso per pubblicare delle informazioni sul nostro profilo. Ad ogni utilizzo, doveva essere dato un permesso. Procedure invasive e noiose, ma che proteggono la privacy. Ora però Facebook ha la soluzione: un'unico permesso nella schermata principale dell'app al primo utilizzo, dopo di che si avranno solo piccole notifiche discrete. Come ha dichiarato il CTO Bret Taylor:

Aggiungere un'app alla propria timeline è come creare una connessione in tempo reale tra l'app stessa e Facebook... Senza step secondari.

Diventa poi importantissimo il un nuovo sistema di verbs che andranno a completare il Like: “read,” “hike” e “want”, ad esempio. I verbs aiuteranno gli utenti a far circolare ancora di più i contenuti: possono infatti qualcuno che ascolta una canzone/guarda un video/legge una news nel live ticker ed iniziare ad ascoltare/vedere/leggere le stesse identiche cose, lanciando applicazioni separate, ma aggiornando comunque tutto il sistema di notifiche centralizzato. I partner per la condivisione musicale includono Spotify MOG, Slacker, Rhapsody, Turntable.fm, Mixcloud, Soundcloud, Rdio e Deezer. In questo video vediamo come interagiscono Facebook e Spotify:

Per quanto riguarda la condivisione di contenuti video, il funzionamento è lo stesso: potranno essere condivisi e fruiti da più utenti contemporaneamente. I servizi con i quali Facebook è in accordi sono. Netflix, IMDb, Hulu e DailyMotion. Per i video musicali c'è Vevo. Non mancano integrazioni per le news, con contenuti ad hoc come The Daily e Flipboard visti su iPad, oltre alle tradizionali fonti come Digg, Yahoo e The Telegraph. Il portale di Yahoo, ad esempio, mostra cosa hanno letto e condiviso i nostri amici.

A breve arriveranno anche le applicazioni mobile come iheartradio, Nike+, Foodspotting, Color, Path e Disqus, che sfrutteranno il sistema Open Graph per aggregare le attività direttamente nell'interfaccia Timeline. Ci vorrà un po' di pazienza per alcuni di questi aggiornamenti, nell'ordine di un paio di mesi di attesa.

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: