Pirateria, invasione di contenuti a 4K grazie a Netflix e Amazon

netflix-4k.jpg

Il formato 4K si sta iniziando a diffondere lentamente ormai da qualche mese, ma non sono ancora molte le fonti che permettono di usufruire di contenuti a questa qualità (4096 x 2160 pixel). Nella maggioranza dei casi bisogna affidarsi ai servizi di streaming come Netflix o Amazon, passando per YouTube e il più recente Ultraflix.

Ora anche i canali pirata che permettono di scaricare contenuti saranno invasi da film e serie tv a 4K. Il motivo è presto detto: grazie ai nuovi dispositivi che permettono la visione di contenuti a 4K, i pirati sono riusciti a trovare il modo di rippare questi contenuti da servizi come Amazon e Netflix, a quanto pare in modo piuttosto semplice al punto da lasciar immaginare un’invasione di contenuti a 4K nelle prossime settimane.

É il solito TorrentFreak a suggerire che è stata trovata una scappatoia nelle protezioni adottate da questi grandi servizi. Lo dimostrano le decine di contenuti in True 4K già disponibili sui più famosi portali di file torrent. Certo, ammesso che si abbia a disposizione un televisore in grado di supportare il 4K, bisogna armarsi di un’ottima connessione internet: un episodio di una qualsiasi serie Tv, generalmente del peso di 1 o 2 GB, nella sua versione a 4K peserà intorno ai 14 GB.

Via | TF

  • shares
  • Mail