Microsoft sfida Oracle e VirtualBox, aggiungendo Hyper-V a Windows 8

Microsoft Hyper-VHyper-V arriverà sul desktop, grazie a Windows 8: l'infrastruttura per la virtualizzazione, concepita da Microsoft per Windows Server, andrà a competere direttamente con VirtualBox di Oracle. Finora la piattaforma era destinata ai server e alcune delle funzioni, come l'accelerazione video, erano rimaste escluse: qualcosa è cambiato.

Portare l'infrastruttura su Windows 8 significa migliorare le prestazioni di Hyper-V orientate al desktop. L'integrazione era un passo piuttosto prevedibile poiché Microsoft ha appena aggiunto il supporto all'esplorazione dei file VHD (sono gli hard disk virtuali) oltre a quello per le immagini ISO di CD/DVD. È un'apertura a Linux?

VirtualBox di Oracle è il prodotto più vicino all'aggiornamento che subirà Hyper-V: VMware è una soluzione più adatta ai server, il segmento di mercato condiviso fino a ieri con la piattaforma di Microsoft. VirtualBox s'adatta piuttosto a un utilizzo sul desktop e Hyper-V con Windows 8 s'ispira a questo modello di virtualizzazione.

Via | Microsoft

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: