Apre l'asta dei domini pornografici: bloccati i nomi delle celebrità

ICANNÈ iniziata oggi l'asta dei domini del tipo .xxx, quelli ipoteticamente riservati alla pornografia, con alcune limitazioni: non si potranno acquistare indirizzi legati ai nomi delle celebrità o dei personaggi pubblici. Ad esempio, beyonce.xxx e margaret-tatcher.xxx. L'iniziativa è stata prevista per evitare cybersquatting sui domini.

Il fenomeno del cybersquatting (domain squatting e/o grabbing) consiste nell'acquisto d'indirizzi internet legati a marchi e individui che sono "parcheggiati" e rimessi all'asta a scopo di lucro. Nel particolare caso dei domini .xxx il rischio è amplificato, benché non esista un obbligo alla distribuzione di contenuti pornografici.

ICM Registry, l'autorità deputata alla gestione dei top-level domain .xxx, cerca di mettere le mani avanti: la registrazione degli indirizzi comincerà ufficialmente alle 17:00 e le cause civili sarebbero potute partire poco più in là, se l'acquisto di un dominio che includa nome e cognome non fosse stato limitato in questi termini.

Via | The Guardian

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: