Strobe coniuga le applicazioni “native” a quelle per il web in HTML5

StrobeStrobe è un ambiente di sviluppo realizzato per adattare le applicazioni “native” a quelle in HTML5, che di norma si trovano sui dispositivi mobili o come estensioni sul browser. È un tentativo d'abbattere il divario tra sistemi operativi per ottenere la stessa esperienza su qualsiasi piattaforma. Un'opportunità per i programmatori.

Le applicazioni “native” sono quelle che siamo abituati a installare su Windows, Mac OS X oppure Linux, ecc.: Google cerca di portarle sul browser col Native Client di Chrome, Mozilla prova a fare il contrario trasportando le applicazioni in HTML5 per il web sul desktop. Strobe elimina il problema, riconvertendo le une nelle altre.

Il concetto è molto semplice: la stessa applicazione deve girare su qualunque dispositivo e sistema, un assunto molto chiaro a chi segue l'evoluzione dell'informatica e le opportunità economiche derivanti. Strobe è uno strumento per aiutare questa transizione e avrà un prezzo, quando sarà pronto. Al momento, è in fase sperimentale.

Via | GigaOM

  • shares
  • Mail