L'Unione Europea vuole far decadere le accuse a Edward Snowden

L'Unione Europea si schiera con Edward Snowden, chiedendo ai propri membri di far cadere le accuse sulla sua testa.

snowden-twitter-profilo.jpg

Il Parlamento dell'Unione Europea si schiera a favore di Edward Snowden. Nella giornata di ieri, l'aula di Strasburgo si è infatti espressa per chiedere agli Stati membri di far decadere le accuse contro il whistleblower del caso Datagate, bloccando così la sua estradizione negli Stati Uniti.

Il voto sulla decisione è stato incerto fino all'ultimo, permettendo al sì di passare per appena quattro voti, 285 a 281. Nel dettaglio, il Parlamento ha affermato in un comunicato stampa che sia stato fatto troppo poco per difendere i cittadini dopo le rivelazioni sulle attività di sorveglianza di massa da parte degli USA.

Per quanto riguarda Edward Snowden, si chiede quanto segue a tutti i Paesi che fanno parte dell'Unione Europea:

"Far cadere ogni accusa criminale nei confronti di Edward Sdnowden, garantendogli protezione e prevenendo di conseguenza l'estradizione o la restituzione da terze parti, riconoscendo il suo status di whistleblower e difensore dei diritti umani internazionali.

Snowden, che vive in Russia dal 2013, ha affidato al suo profilo Twitter la propria reazione, chiamando la votazione del Parlamento una "mano aperta tesa da amici":



Via | Qz.com

  • shares
  • Mail