DNI Innovation Fund: il fondo di Google per il giornalismo digitale

150 milioni di euro in tre anni da investire nei progetti più convincenti del giornalismo online.

google.jpg

Accusata da tempo di cannibalizzare l'informazione digitale attraverso Google News (affermazione contestabile sotto molti punti di vista), adesso Big G decide di fare la sua parte per sostenere il giornalismo digitale, attraverso la fondo per la Digital News Innovation, per cui sono stati stanziati 150 milioni di euro in tre anni per finanziare i progetti più convincenti.

In poche parole, singoli professionisti, giornalisti, imprenditori che hanno in mente un progetto davvero nuovo (quindi niente di generalista, o che comunque sia già una realtà consolidata in rete) possono sottoporre la loro idea a Google registrandosi a questo link.

La data più importante da tenere a mente è quella del 4 dicembre 2015, quando scade il tempo per presentare il progetto (qui trovate una copia del modulo da compilare). Il 18 e 19 gennaio ci sarà invece una riunione per valutare i progetti più ambiziosi, mentre a febbraio saranno annunciati i primi finanziamenti.

I progetti si possono presentare in tre modalità diverse: prototipes (presentabili anche da singoli, con 50mila euro di finanziamenti per coprire il costo totale dell'operazione, ma devono essere ancora alla fase iniziale del lavoro); medium (fino a 300mila euro di finanziamenti per coprire il 70%); large (fino a un milione di euro).

Ecco i paesi che possono aderire al programma: Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Islanda, Italia, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera.

  • shares
  • Mail