Internet of People: amore, amicizia e divertimento sul web, nel nuovo magazine di Blogo

Come comunichiamo nell'era dei social network? La risposta nel nuovo magazine di Blogo intitolato Internet of People!

thinkstockphotos-481728058.jpg

La famosa teoria dei sei gradi di separazione, partorita nel 1929 dallo scrittore ungherese Frigyes Karinthy vale ancora? Nel tempo di Internet e dei social nework, la risposta non è per niente banale. A questa domanda risponde il nuovo magazine tech di Blogo intitolato Internet of People, all'interno del quale viene analizzato il modo in cui gli esseri umani comunicano nell'era di Internet e di piattaforme come Facebook e simili.

Non è detto per esempio che un "amico" su Facebook lo sia realmente, così come via Twitter è possibile raggiungere chiunque e nessuno: la cosa certa è che la rete e i social network hanno cambiato la maniera di informarsi su ciò che accade nel mondo, ma anche di relazionarsi all’esterno.

Abbiamo quindi preso in esame vari aspetti di Internet, a partire dalle chat per capire come esse si sono evolute riuscendo a rimanere sulla cresta dell'onda a così tanti anni dalla loro nascita: una volta erano mIRC e ICQ, oggi si comunica anche in questo modo via social network, ma anche con applicazioni come WhatsApp e Skype che sono riuscite a soppiantare le loro antenate nella preferenza collettiva.

Come dimostrano piattaforme come Tinder, Internet è sempre più un luogo dove innamorarsi, anche grazie alla moda dei selfie e della loro condivisione con gli amici e il resto del mondo, anche in questo caso attraverso Flickr, Instagram e altri posti creati ad hoc per mettere le foto in mostra. Ma essere in rete vuol dire anche trovare nuovi modi per viaggiare, fruire dell'arte e fare sport: non perdete il nostro speciale Internet of People!

  • shares
  • Mail