Facebook, i nuovi pulsanti "reactions", il Corsera, Buzzfeed

reazioni-facebook-ok.jpg

C'è stato il consueto rombo mediatico, quando Facebook ha annunciato e poi iniziato a testare i nuovi pulsanti "reactions". Normale, per un social network che dichiara poco meno di un miliardo e mezzo di utenti attivi al mese. Ma l'idea non è poi così originale.

Al di là della banale considerazione ma sono solo emoji – gli utenti Skype le usano da tempo immemore, il web testuale, quello dei codici ASCII ha sempre fatto uso e abuso delle "faccine" – sorgono almeno due parallelismi.

Il primo, estero, con Buzzfeed. Al fondo dei post di Buzzfeed si trovano proprio le "Your reaction", qualora l'utente non volesse commentare ma esprimere comunque un sentimento a proposito di quel che ha letto o visto.

reaction-buzzfeed.png

Il secondo, italiano, riguarda il Corriere della Sera che il 13 luglio 2013 lanciò Passaparola (Buzzfeed aveva le reactions da almeno due anni), dando ai propri lettori la possibilità di (cito testualmente, orrendo anglicismo inclusi)

esprimere il proprio sentiment sulle notizie, interagire con gli altri lettori sia votando che rispondendo ai loro commenti, condividere gli articoli

Si noti che se Buzzfeed si affidava (e si affida) alle scritte, il Corriere si buttava già sulle faccine.

come-mi-sento-corriere.png

Ne ridemmo tutti, non nascondiamocelo. Fra l'altro, non è che siano strumenti utilizzati in maniera così massiva da parte degli utenti. Su Buzzfeed, dove ci sono i valori assoluti delle "reactions" si scopre che il numero di questo tipo di interazioni è ben poca cosa. Su CorSera hanno – saggiamente – optato per le percentuali.

Ora, è possibile che questa scelta sia davvero buffa per un'ìllustre testata giornalistica, poco utile persino a un sito-fondamentalmente-per-il-lol come Buzzfeed (gli investimenti sul giornalismo serio non cancellano ancora la caratteristica principale del marchio), e che invece per Facebook sia una trovata rivoluzionaria.

Ho i miei dubbi in merito. Mi riservo, naturalmente, di cambiare idea dopo che avrò visto all'opera i nuovi pulsanti. Nel frattempo mi siedo e prendo i pop corn per osservare le reazioni scomposte dei maestri della fuffa che vorranno provare a sfruttare tutte queste "reactions" per scopi di marketing.

  • shares
  • Mail