Un'anziana è stata querelata per il download illegale di video porno

Grandmother On The WebJane, un nome fittizio, è una nonna di settant'anni che è stata denunciata per il download illegale di video porno da BitTorrent. L'anziana donna è in pensione e si dedica, oltre ai nipoti, al volontariato: non aveva mai neppure sentito nominare BitTorrent, prima d'essere citata in giudizio. Alcuni precedenti potrebbero scagionarla.

La signora è stata intervistata dal San Francisco Chronicle: l'ipotesi più accreditata, nella circostanza, riguarda la possibilità che qualcuno abbia sfruttato il WiFi di Jane per accedere a internet e scaricare illegalmente dei video porno. Negli Stati Uniti è già accaduto con un uomo accusato di diffondere della pedo-pornografia.

La pensionata non sa se la propria connessione wireless sia o meno protetta: l'unico indizio è la presenza di un gruppo di giovani nel vicinato. Tuttavia negli Stati Uniti non esiste una legge a tutela dell'utilizzo di internet da parte di terzi e, se riconosciuta colpevole, Jane dovrà risarcire personalmente le case di produzione.

Fotografia | Robert Platt Bell

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: