Bufale su Facebook: le arance contaminate con l'HIV

Torna a girare su Facebook e sul web una vecchia bufala relativa alle presunte arance contaminate con il virus dell'HIV (Aids).

Bufale su Facebook - Non bastava la carne bovina infettata dall'Aids, no, adesso è nuovamente il turno delle presunte arance contaminate dal virus dell'HIV. Ovviamente si tratta di una bufala bella e buona, che sta girando nuovamente sul web europeo nonostante sia stata sbufalata a più riprese. Anzi, come bufala me la ricordo ancora in data più antica, anche quando ero piccola saltavano fuori ogni tanto notizie del genere. In pratica la notizia (chiaramente falsa) è stato un pochino rimodernata, all'epoca ricordo che si diceva solo di fare genericamente attenzione a arance e frutta in generale contaminati da malvagi individui di ignota origine con il virus dell'HIV.

Bufale su Facebook: non esistono arance contaminate dall'HIV


arance

La bufala sostiene che la dogana dell'Algeria ha sequestrato un carico di arance infettato con il virus dell'HIV provenienti dalla Libia. La bufala parla di un Immigration Service che avrebbe intercettato questo carico di arance e correda il tutto con una foto di alcune arance tagliate a metà con delle venature rosse. Ora, che sia una bufala è evidente da diversi fattori.

Prima di tutto ce la vedo la dogana algerina intenta a far esami sulle arance per ricercare il virus dell'HIV. Non è che funziona come CSI: non apri un'arancia, la metti nella macchina magica e lei ti dice con che virus e veleni è stata a contatto. Devi sapere cosa andare a cercare prima di cominciare le indagini. In secondo luogo si parla di Immigration Service: davvero carichi di arance passano nel settore destinato alle persone? Forse volevano dire dogana, ma se nella bufala parliamo di immigrati sono altri click assicurati, probabilmente è questo che passava nella testa di chi ha creato la bufala.

Altro dato: l'HIV sappiamo che è labile nell'ambiente esterno, sopravvive al massimo solo nelle secrezioni umane, quindi mi spiegate come farebbe a sopravvivere in un'arancia? Vi pare forse che il sangue o lo sperma umano abbiano la stessa composizione chimica del succo d'arancia? E non si tratta di opinioni, ma di semplici conoscenze mediche. Passiamo poi alla foto, quella che mostrerebbe le temibili venature rossastre. Ehm, scusatemi, ma non avete mai visto o mangiato un'arancia rossa? E' normale trovare queste venature anche nelle arance non rosse.

Quindi si tratta di una bufala bella e buona, le arance non sono infettate dall'HIV, non importa da quale paese siano importate e in quale dogana siano bloccate.

Antibufala Blogo

Via | Pagina Facebook di Bufale un tanto al chilo

Foto | marcoszion

  • shares
  • Mail