Uber Francia: arrestato il CEO Thibaud Simphal

thibaud-simphal-uber.jpg

Dopo le violente proteste dei tassisti contro Uber in Francia, per la società che si occupa di noleggio auto con conducente i guai al di là delle Alpi sembrano ben lontani dalla fine. La notizia di oggi riguarda due dirigenti dell'azienda, convocati dalla polizia e arrestati per attività illegale: si tratta del CEO di Uber Francia, Thibaud Simphal, insieme al quale è stato trattenuto anche Pierre-Dimitri Gore-Coty, General Manager per l'Europa Occidentale.

Secondo le accuse mosse dalla polizia francese, Uber starebbe al momento anche nascondendo documenti digitali, motivo aggiuntivo per l'arresto di Simphal e Gore-Coty. Ricordiamo che la settimana scorsa il ministro dell'interno francese, Bernard Cazeneuve, aveva pubblicamente dichiarato fuorilegge UberPOP, servizio aggiuntivo che dà anche ad autisti non professionisti la possibilità di offrire corse scon la loro auto.

Da quel momento la guerra tra governo francese e Uber è diventata ancora più incandescente, con l'azienda determinata a continuare a operare fino a quando l'alta corte francese non avrebbe intimato lo stop. Allo stesso tempo, Cazeneuve ordinava alla polizia di sequestrare i veicoli dove necessario, rispondendo così ai tumulti scatenatisi nei giorni precedenti.

Gli arresti di oggi non sarebbero comunque legati alle proteste, ma all'indagine su Uber attualmente in corso in Francia.

Via | Techcrunch.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail