Scandalo hacking nella MLB: i St. Louis Cardinals accusati di aver rubato dati agli Houston Astros

I St. Louis Cardinals accusati di aver rubato dati agli Houston Astros dall'FBI: l'indagine è ancora in corso.

Minnesota Twins v St Louis Cardinals

Nella continua lotta per il primato, le squadre sportive a volte vanno oltre il consentito per ottenere vantaggi nei confronti degli avversari. Se confermate, le accuse riguardanti la squadra di baseball MLB dei St. Louis Cardinals toccherebbero un nuovo livello: quello dell'hacking ai danni di un altro team della lega.

FBI e Dipartimento di Giustizia sono infatti al lavoro per stabilire se la squadra che prende il nome dall'uccello cardinale rosso abbia o meno attaccato il network degli Houston Astros, al fine di ottenere informazioni e file riguardanti i dettagli dei singoli giocatori. Secondo il New York Times, l'attacco sarebbe stato portato a termine con successo, ottenendo accesso al database della squadra texana contenente statistiche, report degli osservatori e dettagli su possibili trasferimenti.

Secondo la nota pubblicata dai St. Louis Cardinals, la squadra avrebbe collaborato completamente con l'indagine in corso, continuando ancora adesso gli agenti dell'FBI nel loro lavoro, rifiutando però di commentare oltre. Ancora presto per parlare di conseguenze, anche se la macchia sembra costituire una serie minaccia per l'onorabilità di quella che è una delle franchigie più famose del baseball americano, vincitrice di due World Series nel corso degli ultimi dieci anni.

Via | Engadget.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail