La Turchia filtrerà internet: i cittadini protestano in trenta città

Turchia - 22 Agosto

Il Bilgi Teknolojileri ve İletişim Kurumu (BTK), ovvero l'autorità turca per le telecomunicazioni, ha concepito un sistema di filtraggio del web che entrerà in vigore il prossimo 22 agosto. I provider dovranno assicurare quattro modalità di filtraggio: quella standard dà accesso a tutti i contenuti, le altre limitano la navigazione.

Le tre modalità di limitazione della rete sono suddivise tra “bambini”, “famiglia” e “domestica”. Inoltre, il BTK ha recentemente bandito alcune parole dai risultati delle ricerche su internet: si tratta di “ragazze”, “partner” e “animale”, secondo quanto riporta The New York Times. I cittadini stanno protestando in tutto il paese.

Oltre all'attività d'informazione su internet, ieri i Turchi hanno sfilato in protesta per le strade di trenta città. Le manifestazioni hanno raccolto migliaia di persone attorno al movimento spontaneo 22 Ağustos, attivo su Facebook: i provvedimenti di filtraggio del BTK vanno contro la costituzione turca e violano i diritti umani.

Fotografia | Facebook

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: