Emoji, clickbait, photobomb e altre parole legate alla rete entrano nel dizionario Merriam-Webster

Merriam-Webster aggiorna uno dei primi dizionari d'America con alcune parole provenienti dalla rete: ecco quali sono.

emoji-merriam-webster

Grazie a Internet, inevitabilmente le lingue si stanno evolvendo per seguire il passo della rete: non solo tramite nuove parole nate per definire tecnologie e altri aspetti, ma anche con modi di dire e acronimi vari. Gli ultimi neologismi sono stati accolti dal dizionario Merriam-Webster, uno dei più famosi d'America che affonda le proprie radici nel 1800.

Tra le 1.700 nuove parole che la società ha annunciato di voler inserire nel suo vocabolario, troviamo termini di varia natura, in alcuni casi anche sorprendenti: se per net neutrality infatti non c'è niente da meravigliarsi, molto più singolari risultano le inclusioni di termini come emoji, meme, photobomb e addirittura NSFW, sigla con cui si individuano su Internet determinati contenuti non adatti al luogo lavorativo (leggasi per adulti).

Piccola curiosità aggiuntiva: a fare il proprio ingresso nel dizionario Merriam-Webster è anche la parola lambrusco, con la quale s'individua ovviamente il famoso vino prodotto in Emilia-Romagna.

Via | Engadget.com

  • shares
  • Mail