Google Fiber multa i presunti pirati e minaccia l’interruzione del servizio

Tempi duri per i pirati che scelgono di utilizzare Google Fiber. Il provider di fibra ottica di Mountain View non ci va leggero con chi viola il copyright.

google fiber

Google Fiber, la rete a banda larga da 1 gigabit al secondo che l'azienda di Mountain View offre in alcune aree degli Stati Uniti, non va d’accordo con la pirateria digitale. E’ recente la scoperta che Google Fiber si ritrova sempre più spesso a inoltrare ai propri utenti le richieste di risarcimento inviate a Google dai detentori di copyright.

Google, come sappiamo, riceve ogni giorno milioni di richieste di rimozione di link pirata e tra queste ci sono anche richieste di risarcimento che arrivano da aziende come Rightscorp e CEG TEK, che si occupano proporre di rintracciare chi viola il copyright e di raggiunge accordi fuori dal tribunale per conto di chi detiene quei diritti.

Se la tendenza degli ISP è sempre più quella di non inoltrare agli utenti quelle richieste di risarcimento, Google Fiber non ci pensa due volte. Invece di inviare agli utenti un avviso, spiegando che la loro connessione è stata utilizzata per scaricare contenuti protetti da copyright, Google Fiber inoltra agli utenti le richiesta di risarcimento, multe che vanno dai 20 ai 300 dollari.

In questo modo Google Fiber fa da ulteriore tramite tra chi chiede questi risarcimenti e chi ha fatto la violazione - o meglio, l’intestatario della linea da cui è stato fatta la violazione - e le due parti non sono costrette a comunicare tra loro: Rightscorp e CEG TEK, in questo caso, non vengono a conoscenza dell’identità del presunto pirata.

Se l’utente non paga la multa entro i termini fissati, si legge nelle mail che Google Fiber inoltra ai propri utenti, si rischia di incorrere in un’azione legale da parte della parte lesa.

L’intervento di Google Fiber, però, non finisce qui. Chi commette diverse violazioni di Termini e della Condizioni del Servizio rischia l’interruzione del servizio e la chiusura del proprio account di Google Fiber.

Google, insomma, si schiera ufficialmente contro la pirateria digitale, contrariamente al comportamento della concorrenza. Certo, per un servizio appena nato - disponibile in una trentina di città degli Stati Uniti - le premesse non sono ottimali.

google fiber avviso multe

Via | TorrentFreak

  • shares
  • Mail