LinkedIn: chi accettare e chi non accettare fra i contatti

Catherine Fisher di LinkedIn ci spiega chi accettare e chi non accettare fra i nostri contatti sul social network del cerca/trova lavoro.

LinkedIn network

LinkedIn - Vi siete mai chiesti a chi dobbiamo connetterci su LinkedIn? Conviene accettare la richiesta di contatto con quella persona con cui condividiamo messaggi via Twitter? Un eventuale datore di lavoro troverebbe interessante questa connessione? O che dire di quel contatto praticamente sconosciuto e poco credibile: che impatto avrebbe su un reclutatore? Sono tutte domande che dovremmo porci prima di accettare una richiesta di contatto su LinkedIn. Ma se ancora non siete convinti ci parla della questione Catherine Fisher, esperta di LinkedIn per quanto riguarda il settore carriera.

LinkedIn: non conviene accettare proprio tutte le richieste di contatto

Catherine Fisher, infatti, consiglia di accettare solamente le richieste di contatto di persone che conosciamo e che siano degne di fiducia, gente con cui hai lavorato davvero, con cui hai parlato (e non solo scambiato qualche messaggio su Facebook e Twitter), che hai magari incontrato ad un evento. La Fisher ammonisce: "Non è un gioco di numeri: si tratta di qualità, non di quantità". Il che a dire il vero varrebbe la pena di applicarlo anche ad altri social network.

La qualità delle nostre connessioni può inviare messaggi positivi o negativi, il che vuol anche dire che l'over-connecting (in pratica l'accettare qualsiasi richiesta di contatto che vi arriva) in ultima analisi potrebbe anche danneggiare la vostra credibilità. La Fisher consiglia di essere selettivi e collegarsi solamente alle persone che siano effettivamente connesse alla vostra identità professionale. In questo modo si potrà creare una rete di contatti che sia utile ed efficace a sostenere i nostri obiettivi di carriera.

Altra buona regola da seguire: il test dei favori. Prima di accettare una richiesta chiediamoci: "Devo un favore a questa persona?" o "Devo chiedere un favore a questa persona?". Se la risposta è Sì, allora accettiamo l'invito. Se la risposta è No, passiamo. Ultimo consiglio: se volete raggiungere un contatto potenzialmente prezioso, non rivolgetevi direttamente a lui, specie se non lo conoscete affatto. Andate sul suo profilo LinkedIn, guardate se avete dei contatti condivisi e chiedete a costoro di fare una raccomandazione a nome vostro.

Via | UK BusinessInsider

Foto | psd

  • shares
  • Mail