Bufale su Facebook: non vi daranno 25.000 euro se vi sposate entro il 2015

Torna a girare su Facebook e sul web una vecchia bufala nata come pesce d'aprile: stiamo parlando dei 25.000 euro regalati a chi si sposa entro il 2015.

Antibufala Blogo

Bufale su Facebook - Ancora una bufala che torna in auge, per di più si tratta anche di una vecchia bufala che era originata da un pesce d'aprile. La bufala in questione prevede che ci si sposerà entro il 2015, presentando appositi documenti, potrà ottenere 25.000 euro. Si tratta di una bufala bella e buona, ma la cosa curiosa è che alcuni siti l'hanno ripresa spacciandola per vera. Quando si sono accorti dell'errore, a distanza di mesi, hanno corretto il tiro sostenendo che avevano da sempre saputo che si trattava di una bufala, il che non è affatto vero.

Bufale su Facebook: 25.000 euro se ti sposti entro il 2015? Ma anche no

La bufala in questione sostiene che per ricevere i 25.000 euro promessi dalla Comunità Europea bisogna presentare i documenti che attestino che la data del matrimonio è prevista entro e non oltre il 2015. Fra questi documenti figurano la prenotazione della sala ricevimento per il banchetto nuziale; la prenotazione in Comune per il rito civile e la prenotazione in Chiesa per quello religioso. La bufala esclude però le cerimonie islamiche in quanto non previste nel folklore europeo. I documenti andrebbero presentati presso lo Sportello Unico Europeo presente in tutte le Prefetture.

Ora, chiunque dovrebbe rendersi conto che si tratta di una bufala. Al di là della postilla sulle cerimonie islamiche, come si può pensare che la prenotazione del ristorante per il matrimonio valga come documento ufficiale per ottenere dei soldi? Ehilà, prenoto la sala il 1 dicembre 2015, ecco il foglio della prenotazione, dammi i soldi... ops, non mi sposo più, va beh, ormai la sala è prenotata, magari festeggio i primi cinque anni del club del cucito. Siamo seri.

La notizia in origine è stata creata come pesce d'aprile, quindi è nata per essere una burla. Solo che alcuni siti l'hanno ripresa spacciandola per vera e per fare click, quindi evitate di cascare in queste trappole.

Via | Pagina Facebook di Bufale un tanto al chilo

Foto | rakcic

  • shares
  • Mail