YouTube Kids: nuovi problemi per contenuti inappropriati

Ancora guai per il nuovo YouTube Kids: questa volta il problema sarebbe la presenza di contenuti ritenuti inappropriati.

YouTube Kids

YouTube Kids - Google si starà mangiando le mani: da quando ha fatto uscire YouTube Kids si è creato un mare di problemi. Dopo le recenti polemiche per via della pubblicità nell'app per bambini, ora pare che ci siano nuovi problemi per quanto riguarda YouTube Kids. Tutta colpa di alcuni contenuti ritenuti inappropriati da associazioni per la difesa dei consumatori e gruppi di genitori indignati che hanno fatto denuncia alla Federal Trade Commission. L'accusa? YouTube Kids contiene contenuti inappropriati per i bambini. Questo almeno secondo quanto riportato dal Wall Street Journal.

YouTubeKids contiene contenuti inappropriati?

A denunciare l'accaduto i gruppi noti come Campaign for a Commercial-Free Childhood e Center for Digital Democracy i quali avrebbero affermato di aver trovato video su YouTube Kids che sarebbero "estremamente preoccupanti e/o potenzialmente dannosi se visti da bambini". Gli accusatori sostengono che tali video contengano linguaggio esplicitamente sessuale, battute sulla pedofilia e l'uso di droghe, discussioni più adulte su violenza, pornografia e suicidio e anche un video tutorial famigerato che insegna i famosi passi di Michael Jackson... ma non è che hanno trovato delle puntate dei Griffin?

Un portavoce della FTC ha detto che l'agenzia ha ricevuto questi reclami e li sta valutando, ma non ha potuto confermare se un'indagine sia in corso o meno per motivi di privacy. YouTube Kids è stato lanciato a febbraio negli Stati Uniti su dispositivi iOS e Android e sostiene da sempre di offrire contenuti video adatti ai bambini. Già il mese scorso la FTC aveva ricevuto delle denunce a causa di alcuni annunci diretti ai ragazzi e mescolati nek malestrom di contenuti della piattaforma.

Un portavoce di Google ha spiegato che gli utenti possono segnalare i video che ritengono inadeguati, in modo che se YouTube lo ritiene opportuno possano essere rimossi. Inoltre ha anche ricordato ai genitori che possono disattivare la funzione di ricerca in modo da evitare che i bambini incappino in contenuti da loro ritenuti inappropriati. Ma si sa: è più facile lamentarsi e indignarsi piuttosto che seguire le linee guida e usare gli strumenti che l'applicazione mette a disposizione. Che poi questi video saranno così terribili da non poter essere visti? Temo che alcuni genitori ritengano persino l'Ape Maia non adatta ai loro bambini.

Via | The Next Web

  • shares
  • Mail