Windows 10, le copie pirata avranno un watermark sul desktop

Chi è in possesso di una copia pirata di Windows potrà passare a Windows 10 beneficiando di uno sconto.

Windows_10-desktop

La rivoluzione che Microsoft sta facendo con Windows 10 passa anche per la pirateria. L’azienda di Redmond ha da poco annunciato che quando Windows 10 sarà ufficialmente disponibile, tra una manciata di mesi, gli utenti che non saranno in possesso di una copia originale del nuovo sistema operativo non riusciranno a nasconderlo come accaduto in passato.

Nessun avviso discreto al momento dell’avvio, nessuna piccola scritta in basso a destra sul desktop, ma un grosso watermark che andrà a ricoprire l’intero desktop, indipendentemente dallo sfondo che si sceglierà. In questo modo, spiega Microsoft, chi si troverà davanti quel dispositivo saprà che sta utilizzando una copia pirata di Windows.

Microsoft spiega di aver pensato agli utenti meno esperti, quelli che acquistano un nuovo dispositivo e che vengono ingannati dai venditori, ma è evidente che il riferimento è anche a chi decide di proposito di munirsi di una copia pirata, che sia a uso personale o meno. Il watermark sarà impossibile da rimuovere a meno che non si decida di passare a una versione originale del sistema operativo.

Tralasciando il fatto che qualche smanettone riuscirà comunque a far passare una copia pirata di Windows in una originale, Microsoft ha promesso che ci vorrà passare dall’illegalità alla legalità avrà la possibilità di farlo senza spendere troppo. Nessun aggiornamento gratuito, come vociferato nei mesi scorsi, ma uno sconto non ben precisato che sarà annunciato in seguito.

Via | Windows

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: