Viviane Reding: Sony e Apple devono riconquistare fiducia

Viviane Reding: Sony e Apple devono riconquistare fiduciaPrima di diventare commissario per la Giustizia, i Diritti fondamentali e la Cittadinanza, Viviane Reding è stata anche all'interno dell'Unione Europea commissario per la Società dell’informazione e dei Media: conosciamo bene del resto la sua attenzione sulle tematiche riguardanti la privacy e la gestione dei dati sensibili da parte delle aziende operanti sul territorio europeo. Due tra queste sono sicuramente Apple e Sony, a loro modo imbarazzate di recente rispettivamente dalla scoperta del database di tracciamento nascosto in iOS e del furto di dati sensibili che ha causato la messa offline del PlayStation Network.

Reuters riporta alcune dichiarazioni della Reding, secondo la quale le due società dovranno riconquistare la fiducia dei propri clienti nei prossimi tempi, e non solo di questi ultimi, visto che anche l'Unione Europea è intenzionata a tenere entrambe d'occhio:

"La fiducia deve essere riconquistata. Coloro che sono a capo devono prendere misure tecniche e organizzazionali rilevanti, che possano garantire la protezione dei dati contro la loro perdita o accessi non giustificati"

Nel caso specifico di Sony inoltre, secondo la Reding il periodo di sette giorni trascorso prima di avvisare i clienti dell'attacco hacker sarebbe stato "decisamente troppo lungo": nonostante Apple abbia chiarito la funzionalità di iOS e Sony preso diverse contromisure (creando tra l'altro una nuova figura all'interno dell'azienda), il rischio che le due aziende ora corrono è che a nulla possano valere gli sforzi messi in atto per riparare a quanto avvenuto, visto che in seguito a ulteriori accertamenti l'UE potrebbe anche procedere con eventuali sanzioni nei confronti di Apple e Sony.

Via | CNET
Foto | Wikipedia

  • shares
  • Mail