Diritto a essere dimenticati, Google ha accolto il 41,3% delle richieste

Il 41,3% delle richieste riguardanti il diritto a essere dimenticati è stato soddisfatto da Google nell'ultimo anno.

diritto-ad-essere-dimenticati

A un anno esatto di distanza dalla sentenza della Corte di Giustizia Europea che ha affermato nel Vecchio Continente il diritto a essere dimenticati, Google ha pubblicato un nuovo report di trasparenza dedicato a questo argomento.

All'interno del documento, l'azienda americana fa sapere di aver ricevuto un totale di 254.271 richieste di cancellazione, riguardanti 922.638 indirizzi web: di questa somma di pagine, il 41,3% è stato rimosso, accogliendo così la richiesta avanzata dal cittadino europeo di turno.

Interessanti anche i numeri riguardanti i siti che hanno raccolto il maggior numero di richieste in base al diritto a essere dimenticati: in cima a questi troviamo Facebook, seguito da Profileengine.com e groups.google.com. Presenti anche YouTube, Badoo, Google+ e Twitter, per un totale di 10 siti che hanno complessivamente collezionato l'8% delle richieste di cancellazione delle pagine dai risultati di ricerca.

Via | The Register

  • shares
  • Mail