Pinterest lancia una piattaforma per creare app basate sui suoi dati

Sembra che Pinterest abbia lanciato una piattaforma dedicata agli sviluppatori in modo che costoro possano creare app basate sui suoi dati.

Pinterest

Pinterest - Ancora novità in casa Pinterest. Il social network ha annunciato l'avvento di una nuova piattaforma per gli sviluppatori: questa piattaforma dovrebbe aiutarli a creare app che "porteranno i pin alla vita" nel mondo reale. In pratica quello che Pinterest ha in mente di fare è di aiutare gli sviluppatori a realizzare delle applicazioni basate sui suoi dati. Diciamo che in passato Pinterest aveva dato un livello minimo di accesso agli sviluppatori di app di terze parti, per esempio permettendo ai siti di mostrare le liste di pin più popolari. Tuttavia il cambiamento di oggi è decisamente più grande e lascia una maggior apertura.

Pinterest: nuove app in arrivo basate sui suoi adorabili dati?

E' la prima volta in cui Pinterest apre l'accesso agli sviluppatori per permettere di creare applicazioni consumer-oriented. Le nuove API consentono agli sviluppatori di sfruttare efficacemente le capacità di Pinterest di indicare luoghi, progetti e prodotti di interesse. Tutto ciò potrebbe portare alla nascita di applicazioni interessanti basate sui dati più popolari di Pinterest.

Un'app potrebbe per esempio dare suggerimenti di viaggio basati sui pin legati ai viaggi oppure un'altra app potrebbe elencarci gli ingredienti di una ricetta basandosi proprio su pin legati alla cucina. In realtà un sistema come questo è applicabile a qualsiasi prodotto pinnato, dai film alla musica, dai libri ai gadget più disparati.

Si tratta in pratica di permettere agli utenti di Pinterest di trasferire i propri interessi online maggiormente nel mondo reale. E' evidente come Pinterest abbia parecchie funzioni utili e dati monetizzabili e questa novità potrebbe inserirsi in un più ampio progetto di capitalizzazione. Ma attenzione: Pinterest non sta aprendo la piattaforma a tutti. Per il momento questo progetto rimane in versione beta e l'accesso sarà consentito solamente agli sviluppatori degli Stati Uniti.

Via | VentureBeat

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail