Facebook: uomo mette Mi piace alla sua foto segnaletica e viene arrestato

Altra cosa da non fare su Facebook se siete dei criminali: non mettete Mi piace alla vostra foto segnaletica, negli Stati Uniti vi rintracciano subito e venite arrestati.

Facebook Mi piace

Facebook - A volte gli aspiranti delinquenti mi lasciano senza parole. Ma come, sei ricercato e vai sulla Pagina della polizia e metti Mi piace alla tua foto segnaletica? Ovvio che poi ti rintracciano e ti arrestano. Magari la prossima volta al posto di fare il delinquente vai a coltivare margherite, magari ti riesce meglio. La vicenda coinvolge tal Levi Charles Reardon, uomo in fuga dalla legge che per qualche motivo misterioso ha sentito l'impellente necessità di rimanere in contatto su Facebook con le forze dell'ordine che gli davano la caccia. Questo è l'unico motivo per spiegare perché Reardon abbia messo un Mi piace sulla sua foto segnaletica caricata sulla Pagina Facebook della polizia della zona di Seattle, atto che lo ha condotto inevitabilmente al suo arresto.

Uomo mette Mi piace alla sua foto segnaletica su Facebook: arresto immediato

In pratica il 3 aprile la polizia di Seattle ha messo sulla sua Pagina Facebook la foto segnaletica di Levi Carlo Reardon in quanto l'uomo era ricercato per contraffazione. Levi Charles Riardon nota questa foto e cosa fa questo genio del crimine? Mette un bel Like alla foto. Perché si sa, è maleducazione non mettere un bel Mi piace quando qualcuno posta una tua foto su Facebook.

Ovviamente la polizia si è accorta che Reardon aveva "mipiacciato" la sua foto segnaletica, probabilmente non credevano ai loro occhi. Ovviamente la polizia ha subito fatto uno screenshot di questa gaffe mediatica di Reardon, lo screenshot è poi stato pubblicato su Facebook ed ecco che Reardon è stato arrestato il 24 aprile.

Il che dimostra una cosa sola: se siete ricercati dalle forze dell'ordine e siete latitanti avete cose ben più importanti di cui preoccuparvi che non il vostro status su Facebook. Vi state nascondendo dalla polizia? Allora evitate come la peste i social network. A meno che non vogliate rendervi ridicoli per il mondo intero.

Via | Mashable

Foto | findyoursearch

  • shares
  • Mail