Twitter: l'uso di client di terze parti cala al 42%

twitter client non ufficiali È passato qualche giorno da quando Twitter ha dichiarato di non desiderare altri client di terze parti, chiedendo agli sviluppatori di dedicarsi ad altro. È risultato abbastanza chiaro il cambio di rotta di Twitter, che una volta appoggiava le applicazioni indipendenti. Molti sviluppatori non hanno apprezzato questa svolta, considerando il ruolo delle terze parti nella diffusione capillare del servizio di microblogging.

Twitter dichiara però che il 90% degli utenti utilizza il sito e i client ufficiali, consigliando agli sviluppatori di rivolgere i propri sforzi altrove. TechCrunch svela come in realtà quest'analisi non sia accurata:

Lo scorso Venerdì Sysomos ha analizzato 25 milioni di tweets e ha scoperto che il 58% di questi proveniva da applicazioni ufficiali Twitter, il 42% invece veniva inviato da client di terze parti (o applicazioni non ufficiali). Gli analisti hanno sottolineato come il trend dei client di terze parti stia perdendo market share nei confronti dei client ufficiali Twitter grazie all'ampliamento delle offerte da parte della piattaforma, che acquisisce appunto altri client non ufficiali. Nel Giugno 2009, un report Sysomos dichiarava che il 55% dei tweets provenivano da applicazioni non ufficiali. Tra le applicazioni "esterne", le più popolari sono quelle della famiglia UberMedia tra le quali TweetDeck, UberSocial ed Echofon. Tweetdeck invia il 5.5% dei tweet ufficiale e, tra tutte le applicazioni non ufficiali, ottiene il 13.1% del market share.



Quando Twitter ha dichiarato che il 90% dei messaggi proveniva da client ufficiali ha quindi esagerato, ma probabilmente ha anticipato gli sviluppi futuri del panorama. I client ufficiali diventano sempre più ricchi di funzionalità anche su piattaforme mobile come iOS e Android, lasciando indietro le applicazioni "amatoriali" a funzionalità base. Se l'offerta di nuove funzioni attrae molti utenti, altri apprezzerebbero maggiormente una libertà di scelta e di sviluppo.

Nonostante l'uso intensivo di Twitter da diverso tempo, sono ancora piuttosto indecisa tra l'utilizzo di client (sia ufficiali che di terze parti) o del sito Twitter.com per quanto riguarda la versione "desktop". Sul mio Mac, almeno per il momento, prediligo Itsy: un client molto leggero, minimale nel design, dotato delle funzionalità base (a cui si aggiunge lo "sfizio" dei temi intercambiabili). Utilizzando Adium come messanger omnicomprensivo, ne ho testato anche la funzionalità Twitter rimanendone delusa: i tweet si ammassano in un'unica finestra normalmente utilizzata per la chat con gli amici, generando una gran confusione. I messaggi personali e le citazioni vengono distinti semplicemente con un colore diverso del testo ed è semplice perderli di vista.

Se utilizzate client Twitter particolarmente ricchi di funzionalità, semplici da utilizzare e ben strutturati sarò ben felice seguire i vostri consigli!

[Via TechCrunch]

  • shares
  • Mail