Rupert Murdoch è entusiasta di The Daily, il primo magazine per iPad

The Daily App StoreQuando abbiamo introdotto Ongo, un feed reader di contenuti pre-selezionati a pagamento, abbiamo anche citato Rupert Murdoch e la sua idea di business dell'informazione. The Daily, recensito dai colleghi di Melablog.it, è un prodotto di News Corp. – la multinazionale di Murdoch – e riassume in un magazine digitale il concetto alla base delle critiche che l'imprenditore australiano mosse a Google News qualche tempo fa. Nato in esclusiva per iPad, The Daily è un quotidiano di oltre cento pagine al costo di $0.14 giornalieri (per gli Stati Uniti). Avrebbe successo in Italia?

Prescindendo dalle valutazioni sull'iPad in sé (che io stesso ho avuto modo di criticare), The Daily è certo qualcosa che s'avvicina molto al futuro dell'editoria professionistica. Scaricando la versione gratuita dall'App Store o, guardando il video promozionale su YouTube si può capire perché The Daily non è «soltanto un magazine» — come già alcuni sostengono. È un nuovo approccio editoriale che è destinato a “contagiare” il mondo dell'informazione, per una serie di motivi. Non ultimo il costo per il consumatore, che è addirittura dieci volte inferiore a un quotidiano cartaceo.

Il mercato italiano non è ancora pronto ad accogliere un prodotto simile: il problema non è soltanto la refrattarietà delle redazioni tradizionali. Il problema è il prezzo dell'iPad o, dei tablet equivalenti. Un ostacolo all'innovazione che dovrebbe ridursi nei prossimi mesi, fino ad annullarsi tra qualche anno. Un periodo congruo affinché qualcuno investa in progetti come il The Daily di News Corp., che non si limitino al device di Apple.

Cos'ha di così rivoluzionario, The Daily? Anzitutto è un progetto editoriale costruito per il dispositivo su cui si scarica (in questo caso, l'iPad di Apple). È una differenza sostanziale, rispetto alle applicazioni per visualizzare i contenuti del web sui tablet. Fotografie ad alta risoluzione e impaginazione dei flussi testuali sono ottimizzate per la risoluzione dell'iPad... anziché rimaneggiate automaticamente per essere leggibili. Il nostro network propone un'applicazione dedicata per consultare gli articoli da iPad, tuttavia il risultato non può essere paragonabile a un prodotto simile.

Un altro aspetto da considerare è di tipo economico: abbiamo già citato il costo risibile, rispetto ai quotidiani cartacei. Non abbiamo ancora parlato dei professionisti dell'informazione. Una redazione come quella del The Daily costerebbe infinitamente meno di una tradizionale, però moltiplicherebbe i posti di lavoro per giornalisti, designer, fotografi ecc. — con più di cento pagine quotidiane di contenuti inediti. Si abbattono i costi di produzione e distribuzione a tutto vantaggio della qualità dell'offerta. In un periodo di crisi globale dell'editoria e dei quotidiani italiani.

The Daily non è un prodotto perfetto, ovviamente. Benché a colori, in alta risoluzione e multimediale... soffre dei limiti che affliggono i quotidiani cartacei. Il modello editoriale del The Daily non preoccupa tanto le testate online (come la nostra, ad esempio) perché non è condivisibile, né ricercabile. Le notizie offerte non possono essere rintracciate sui feed reader, né esportate per gli amici che non siano abbonati: è una forma evoluta di PDF, che compete col cartaceo e non è consultabile liberamente sul web. Caratteristiche che giustificano ampiamente il prezzo al pubblico.

Via | The Next Web

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: