Internet mobilitata per il terremoto in Nuova Zelanda: hashtag, Person Finder e feed sociali

terremoto

Avrete probabilmente letto del terremoto che ha coinvolto la città di Christchurch in Nuova Zelanda: il fenomeno con magnitudo 6.3 ha stravolto il celtro della città e segue a distanza di pochi mesi il primo grosso sconvolgente terremoto verificatosi dell stesso luogo con magnitudo 7.1. All'estero, le prime informazioni si sono diffuse ancora una volta via Twitter, grazie al re-tweet delle notizie diffuse dai media locali.

A breve distanza Google e Reddit hanno creato una pagina speciale che tiene traccia delle ultime notizie a riguardo del terremoto. L'hashtag #eqnz è stato il filo conduttore su Twitter, che ha visto anche l'apertura di account dedicati come @nz_quake (account non ufficiale che tiene traccia dei dati GeoNet) e @NZcivildefence (questa volta un account ufficiale voluto dal Ministry of Civil Defence and Emergency Management). C'è anche l'hashtag più preciso, #eqnzcontact, che permette di tenere insieme le informazioni riguardo alle persone colpite dal terremoto.

Il sito web EQNZ.co.nz offre un sistema di feed aggiornato con i messaggi di Twitter e Geonet, includendo blog e foto e grafici riguardanti la catastrofe. Per quanto riguarda l'applicazione creata da Google, parliamo di Person Finder, pensata per tenere traccia delle persone scomparse o per avere informazioni sui propri cari. I siti no-profit che raccolgono informazioni sono tantissimi e anche le pagine Web legate alle testate locali vengono aggiornate istante per istante.

Hashalbum aggrega tutte le immagini del terremoto pubblicate su Twitter, mentre Kate Starbird della University of Colorado Boulder ha attivato un sistema di Tweak-the-Tweet che aiuta a comunicare tramite una sintassi standardizzata per i tweet. Per controllare con i vostri occhi, seguite @kate30_dev e @katestarbird. Questi sono solo alcuni dei tanti esempi di mobilitazione su Internet: gli utenti e i media hanno imparato a sfruttare tutti i servizi social a nostra disposizione per garantire una copertura totale in caso di catastrofi come quella di Christchurch.

Via | ReadWriteWeb

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: