Cubeduel porta l'incubo dei giochi su LinkedIn: è la fine di un'era?

CubeduelLinkedIn non ha più bisogno di presentazioni: l'abbiamo definito spesso come il social network del lavoro e delle professioni. È il suo scopo principale e lo svolge egregiamente, con una serie di funzionalità avanzate per migliorare l'interazione tra colleghi ed esperti dello stesso settore. Tra le molte applicazioni disponibili mancavano i giochi... almeno, fino a ieri. Era un aspetto positivo, un motivo di vanto.

Finché Cubeduel non ha deciso d'intervenire con un gioco (o, presunto tale) basato proprio su LinkedIn. Per fortuna, l'applicazione proposta da Cubeduel non ha niente a che vedere coi videogame di Zynga: si tratta semplicemente di scegliere chi tra due contatti – scelti a caso nella rubrica di LinkedIn – sia quello con cui lavorereste più volentieri. I risultati comporranno una classifica dettagliata.

Tutto sommato, il videogioco di Cubeduel può rivelare interessanti statistiche sulle aziende e i professionisti più o, meno apprezzati. Un rischio sarebbe quello di vedere anche su LinkedIn quei fastidiosi giochi che hanno fatto la fortuna di Facebook. Se CityVille, Pet Society e soci hanno un valore nell'impegnare il tempo libero... sarebbero oltremodo fuori luogo su una piattaforma seria com'è LinkedIn.

Via | The Next Web

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: