Comefacciamo: Google SketchUp per ricostruire L'Aquila

Google SketchUp per ricostruire L'AquilaIl simpatico signore che vedete qui accanto è Barnaby Gunning, architetto inglese al quale si deve il via al progetto Comefacciamo, proposto dal professionista a Google circa sei mesi fa tramite e-mail; progetto al quale l'azienda californiana ha accettato poi di prendere parte. L'obiettivo? Rimodellare l'intera L'Aquila in 3D utilizzando Google SketchUp, software di modellazione a tre dimensioni usato per "trasformare" gli edifici della realtà nelle loro ricostruzioni su Google Earth. Come risultato 400 volontari, aquilani e non, hanno girato per il centro storico della città creando una documentazione fotografica, sulla quale hanno iniziato poi a lavorare in 200.

Gli effetti devastanti del terremoto del 6 aprile 2009 sono tristemente noti a tutti quanti, soprattutto in Italia dove conosciamo sicuramente quanta difficoltà ci sia per la ricostruzione della città. Attraverso il sito Comefacciamo Gunning ha così organizzato un workshop direttamente a L'Aquila per realizzare il proprio progetto: Simone Nicolò (nato in Italia) di Google è volato nella città abruzzese tra ottobre e novembre per insegnare ai presenti l'uso di SketchUp. Lezioni che continueranno con Google Building Maker anche nel weekend del 22 e 23 gennaio: per partecipare è possibile iscriversi tramite l'apposita sezione del sito Comefacciamo.

Al momento la fase di modellazione è a pieno regime, ma altri volontari servono per velocizzare la realizzazione del progetto e fare così in modo che dopo la ricostruzione in 3D possa iniziare la prossima fase: quella riguardante lo studio dei modi migliori per ricostruire L'Aquila, vero e proprio obiettivo finale del progetto di Barnaby Gunning. Dopo il break, un video che parla del progetto e un'immagine comparativa riguardante la Chiesa di Santa Maria Paganica, uno dei simboli del dopo-terremoto.

Google SketchUp per ricostruire L'Aquila

Via | Google Blog

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: