Microsoft contro Apple e la registrazione del marchio "App Store"

Microsoft contro Apple e la registrazione del marchio "App Store"

Il nome "App Store" è un modo generico per identificare un luogo virtuale in cui si offrano "servizi composti da software fornito via Internet o altri sistemi di comunicazione" e per questo non è registrabile come marchio. È questo in soldoni il succo della protesta ufficiale inviata da Microsoft all'U.S. Patent and Trademark Office, contro la registrazione del marchio App Store da parte di Apple.

La società di Steve Jobs è sicuramente stata tra le prime a lanciare questo genere di servizio, ma secondo Microsoft la registrazione del nome App Store avrebbe costretto le altre aziende a identificare diversamente (marketplace, storefront, virtual store, ecc.) i propri servizi analoghi per evitare di finire in guai legali per la registrazione del marchio da parte di Apple.

Come già detto, la protesta di Microsoft fa leva proprio sul "senso comune" che identifica come app store tutte le piattaforme di questo genere, così come la stampa del resto tende a definire tutte queste con lo stesso nome. Voi che ne pensate? Credete che Microsoft abbia ragione oppure che Apple abbia il diritto di avere la proprietà sul nome?

Via | News.cnet.com

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: