Android Honeycomb per tablet richiederà un dual core: tagliati fuori Galaxy Tab & Co

Honeycomb, ossia Android 2.4 o 3.0, richiederà un processore dual-core ARM Cortex-A9 per funzionare perfettamente, secondo quanto dichiarato da Bobby Cha, managing director della coreana Enspert, già al lavoro su un prodotto simile. Un processore di questo tipo al momento sarebbe incluso solo nel chipset Tegra 2 di Nvidia, ergo la maggior parte dei tablet in circolazione, a partire dal Samsung Galaxy Tab, rimarrebbe senza aggiornamento.

Ora considerando che Froyo, Android 2.2, non è mai stato ottimizzato e che neppure Gingerbread, Android 2.3, è stato pensato per dare il meglio di sé sui tablet, ci si potrebbe chiedere se questo, da parte di Google, non sia un autogol. Sarà anche vero che il mercato dei tablet è destinato a esplodere il prossimo anno, con i principali player che probabilmente invaderanno il mercato con il loro prodotto Honeycomb, ma cosa dire a chi ha già speso centinaia di euro per un giocattolino di questo tipo?

Il trucco potrebbe essere proprio questo, invece. Perché avere un tablet oggi è proprio uno sfizio. Google vorrebbe costringere i produttori a utilizzare componenti potenti sì, ma anche meno costosi, per abbassare il prezzo finale e fare lo sgambetto all'iPad, secondo quanto fatto intendere da Cha.

Altre caratteristiche di Honeycomb sono state fornite dal manager della Enspert: risoluzione 1.280x720 e possibilità di adattarsi a schermi da 7 a 10 pollici. Caratteristiche che dunque avranno i nuovi Motorola (sarà il primo), Lg e Toshiba, a quanto pare già pronti al lancio.

Curiosamente, intanto iniziano a circolare notizie su un tablet ottimizzato per Ubuntu, una delle principali distribuzioni Linux, basato su processore Intel Atom con Cpu da 1.66 Ghz e dotato di multitouch.

Secondo quanto riportato da Pc Mag Google non avrebbe voluto commentare le notizie su Honeycomb. Ma è lo stile di Big G: mai commentare indiscrezioni, eventualmente rilanciare. Non a caso, all'International Consumer Elecronics Show (Ces) che si apre domani a Las Vegas, le novità più attese dovrebbero riguardare i tablet, con una sfilza di anti-iPad. E gira voce che Mountain View potrebbe annunciare il rilascio del suo nuovo Android.

Foto | Kevin Marks

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: