Trenitalia e il Wi-Fi (forse) gratuito


Dell'accordo fra Telecom Italia e Ferrovie dello Stato si era parlato già ad inizio anno. Si era spiegato che esso prevedeva l'attivazione di un servizio di collegamento Wi-Fi sulla tratta Torino-Milano-Roma-Napoli e, in più, un potenziamento della copertura del segnale in modo da poter garantire ai viaggiatori che volessero usufruire della propria connessione, attraverso chiavette o quant'altro, una connettività sempre ottima ma, soprattutto, sempre presente. Un'aggiunta positiva viene da Franco Bernabè, amministratore delegato di Telecom Italia, il quale ha dichiarato: "Le nostre infrastrutture sono aperte per gli altri operatori". Il che significa che se anche se avete una chiavetta Tre o Vodafone probabilmente non resterete tagliati fuori dal servizio.

Come previsto, in linea con le scadenza, l'accordo inizierebbe finalmente a dare i frutti: a partire dal 12 Dicembre i viaggiatori del treni Frecciarossa - per i quali il servizio è stato pensato - potranno infatti usufruire della rete WiFi. Gratuitamente, sottolinea Moretti, l'amministratore delegato del gruppo FS. "Ma solo per il primo mese", aggiunge poi. Per i successivi, è nebbia: non sanno nemmeno loro, né Bernabè né Moretti, quanto e se farlo pagare. Ma la soluzione, almeno secondo me, è semplice e pure evidente: il costo dei biglietti Frecciarossa, spropositato, dovrebbe già coprire totalmente tale servizio per il quale dunque ai viaggiatori, che già hanno pagato a caro prezzo il viaggio, non dovrebbe esser richiesto nemmeno un euro.

Via | La Stampa
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: