Il Governo UK contro la neutralità della rete

Il Governo UK contro la neutralità della reteAi sostenitori inglesi della net neutrality sarà andato oggi il boccone di traverso nel leggere le dichiarazioni sull'argomento di Ed Vaizey, Ministro delle Comunicazioni, riportate dal Guardian e in direzione completamente opposta al principio di neutralità della rete, secondo il quale non ci possono essere distinzioni né tra i dispositivi connessi, né soprattutto sul modo in cui la loro comunicazione viene prioritizzata.

Secondo Vaizey invece, i provider dovrebbero essere in grado di dare maggior priorità a un certo tipo di traffico piuttosto che a un altro, con l'unico obbligo di informare a dovere i propri abbonati. L'interesse sulla net neutrality si è accentuato nel corso degli ultimi tempi, soprattutto da quando anche Google e Verizon hanno detto la propria tentando di regolamentare l'argomento.

Mentre c'è chi sostiene che una vera e propria neutralità non potrà mai esserci ed è quindi giusto dare una serie di leggi che governino le reti, d'altro canto siamo di fronte a una potenziale bomba all'interno di un ambiente finora libero e aperto come Internet, dove il primo tra gli scenari che possiamo immaginare in assenza di net neutrality è quello relativo alla possibilità da parte dei soggetti più grandi di pagare i provider per ottenere priorità, schiacciando così tutte le minoranze.

  • shares
  • Mail