Twitter ha triplicato il team che si occupa di monitorare i tweet offensivi

Twitter ha deciso di triplicare il team che di occupa di tenere sotto controllo i tweet offensivi e minacciosi.

Twitter

Twitter - Giro di vite sul social network cinguettante per quanto riguarda i tweet minacciosi o che inneggiano all'odio, quelli che insomma travalicano il confine della libertà di parola per arrivare nel territorio della minaccia e dell'ingiuria bella e buona. Twitter ha infatti triplicato la squadra che si occupa di monitorare i tweet offensivi e minacciosi. Vijaya Gadde di Twitter ha così spiegato: "Abbiamo bisogno di fare un lavoro migliore nella lotta contro gli abusi senza fare discorsi freddi e silenziosi". Insomma, bisogna agire, non solo parlare.

Twitter e la lotta contro gli abusi e le minacce sulla piattaforma

Solamente lo scorso mese Twitter aveva modificato il suo regolamento per vietare la pubblicazione di immagini o video intimi senza il permesso dell'utente coinvolto nella foto o nel video. Inoltre da qualche tempo il sito di micro-blogging di San Francisco sta anche prendendo provvedimenti per limitare l'uso di account Twitter anonimi, creati con il solo scopo di intimidire o perseguitare determinati gli utenti vittime.

Gadde ha spiegato che stanno lentamente cambiando il loro approccio al problema, a volte in modi che saranno evidenti, a volte in altri che non lo saranno. In quest'ottica ecco spiegato il motivo per cui la squadra addetta al monitoraggio e alla tutela degli utenti è stata triplicata, il che vuol dire una velocità cinque volte maggiore nel rispondere ai reclami.

Gadde ha poi ammesso che stanno revisionando tutta la politica inerente la sicurezza, in modo da fornire a questo team una base solida da cui partire per proteggere gli utenti vulnerabili. I cambiamenti in questo senso riguarda l'ampliamento della definizione di "abuso". Gadde ha poi concluso: "Come alcuni dei nostri utenti hanno purtroppo sperimentato in prima persona, alcuni tipi di abuso sulla nostra piattaforma sono stati incontrollabili in quanto le politiche e i prodotti non hanno adeguatamente riconosciuto la portata e l'estensione del danno provocato da questi comportamenti offensivi. Anche quando abbiamo riconosciuto la presenza di molestie, i nostri tempi di risposta sono stati imperdonabilmente lenti e la sostanza delle nostre risposte troppo vaga. Questo non va bene, tanto per usare un eufemismo".

Via | UK BusinessInsider

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail