Netlifx da record: 60 milioni di utenti e 10 miliardi di ore in streaming

Netflix si prepara allo sbarco in Italia e festeggia per un primo trimestre da urlo con un'unica nota dolente: ecco i dati ufficiali del primo trimestre del 2015.

Netflix, ancora latitante nel nostro Paese, continua a macinare record su record, complice anche la sua rapida espansione in tutto il Mondo.

I dati ufficiali relativi al primo trimestre di questo 2015 confermano che il popolare servizio di streaming di film e serie tv ha superato i 60 milioni di iscritti - 40 milioni negli Stati Uniti, 20 milioni nel resto del Mondo - e raggiunto il traguardo record di 10 miliardi di ore di streaming.

Il successo di questo primo trimestre è andato oltre le aspettative di Netflix, che aveva previsto 4,1 milioni di nuovi iscritti: in questi tre mesi, invece, i nuovi utenti in tutto il Mondo sono stati 4,9 milioni, mentre il totale delle entrate nello stesso periodo è stato di 1,4 miliardi di dollari.

A deludere è stato l’utile netto di 23,7 milioni di dollari, in calo rispetto ai 53,1 milioni di dollari di un anno fa, quando le azioni di Netflix costavano 0,86 dollari invece dei 0,38 dollari attuali.

Crediamo che l’importante crescita negli Stati Uniti abbia beneficiato dal miglioramento dei contenuti, incluso il lancio della terza stagione di House Of Cards e i nuovi show Unbreakable Kimmy Schmidt e Bloodline. La nostra strategia sui contenuti originali sta andando come avevamo sperato.

La realizzazione di contenuti originali di qualità sta pagando e per questo Netflix ha annunciato che nuovi lavori arriveranno nel corso dei prossimi mesi, a cominciare dalla terza stagione di Orange Is The New Black e passando per nuovi show come Grace and Frankie e Sense8.

Nel futuro di Netflix, oltre al suo arrivo in molti altri Paesi del Mondo, ci sarà il passaggio ad HTTPS al fine di offrire agli utenti una maggiore protezione e sicurezza.

Netflix, lo ricordiamo, dovrebbe arrivare nel nostro Paese entro la fine dell’anno grazie a una partnership con Telecom. La versione italiana, però, dovrebbe essere ben diversa da quella statunitense, la più corposa in assoluto: molti dei contenuti di grande rilievo, pensiamo alle serie tv più seguite del momento, vengono già trasmesse in esclusiva da altri servizi, tra Sky e Mediaset.

netflix

  • shares
  • Mail