La Casa Bianca attaccata da hacker russi

Nonostante la violazione, il sistema più sicuro della Casa Bianca sarebbe rimasto intatto.

La rete interna della Casa Bianca è stata violata da alcuni hacker, al lavoro secondo la CNN per la Russia. Secondo quanto riportato dall'emittente televisiva, i malintenzionati sarebbero stati in grado di penetrare all'interno di un sistema appartenente al Dipartimento di Stato, violando poi anche la sicurezza del network della Casa Bianca.

Nonostante i computer ai quali gli hacker hanno avuto accesso non siano all'interno della rete sicura che serve gli uffici più importanti, grazie all'attacco essi sarebbero comunque riusciti a ottenere informazioni sensibili, come le attività in tempo reale di Barack Obama.

Ben Rhodes, consigliere sulla sicurezza della Casa Bianca, ha provato a tranquillizzare i cittadini americani ai microfoni della stessa CNN:

"Aggiorniamo costantemente le misure di sicurezza sui nostri sistemi non classificati, ma non dobbiamo mettere informazioni sensibili su questi sistemi. In poche parole, se quello che devi fare è di tipo classificato, devi farlo su un singolo sistema di email e una singola linea telefonica."

Al lavoro per risalire ai colpevoli c'è già ovviamente l'FBI, insieme ad alcune agenzie d'intelligence: gli indizi trovati finora porterebbero dritti alla Russia, ma naturalmente prima di avanzare accuse formali ci sarà bisogno di avere qualche prova tangibile in mano.

US-POLITICS-PROTEST-ANONYMOUS

Via | Engadget.com

  • shares
  • Mail