Perché Facebook ha bisogno di Instagram, WhatsApp e Messenger?

Vi siete mai chiesti perché Facebook abbia bisogno di Instagram, WhatsApp e Messenger? La risposta è stata data durante un panel di discussione che si è tenuto al recente F8.

Facebook - La domanda è più che lecita: perché Facebook ha bisogno di Instagram, WhatsApp e Messenger? La risposta a questa annosa questione è stata gentilmente fornita durante una tavola rotonda che si è tenuta nel corso dell'F8 di questa settimana, F8 durante il quale è stata annunciato l'arrivo della Messenger Platform, dei video a 360 gradi e in embed. Ma la cosa che ci interessa in questo caso è la risposta al perché Facebook abbia bisogno di tutte queste applicazioni che, a mente fredda, competono contro l'applicazione principale. Andiamo dunque a vedere la spiegazione a questo piccolo mistero.

F8: perché Facebook ha bisogno di concorrenti come Instagram, WhatsApp e Messenger?


Facebook app

Mary Meeker, moderatore del panel, ha parlato della teoria secondo la quale entro cinque anni, tutti i prodotti di Facebook si trasformeranno in uno solo e verranno chiamati WhatsInstaMessage. La chiave del discorso, in realtà, è la semplicità: Facebook e Facebook Messenger sono sempre più grandi e complicati, quindi chiunque non riesca a gestire un Messanger potrebbe magari apprezzare la maggior semplicità di un WhatsApp o di un Instagram.

Tuttavia sia Instagram che WhatsApp hanno dovuto imparare a mantenere le cose semplici nel modo più duro e difficile: in origine erano delle startup indipendenti che hanno tentato di fare troppo. WhatsApp era nato con lo scopo di essere un rivale diretto di Facebook, permettendo agli utenti di inviare aggiornamenti di stato. Quando questo non funzionò, ecco che si semplificò la vita e si trasformò in un'app di messaggi ottenendo subito un insperato successo. Il fondatore Brian Acton di WhatsApp ha dichiarato che il loro mantra da quel momento fu "Semplice, semplice, semplice".

Anche Instagram ha una storia simile: hanno iniziato con qualcosa di complicato, salvo poi fare un passo indietro verso la semplicità. E anche qui ha funzionato. Poi la Meeker ha fatto una domanda scottante: "Come si fa a prendere il meglio dagli altri senza pestarsi i piedi a vicenda?". Acton sostiene che sia facile: WhatsApp tiene la testa bassa e si concentra esclusivamente sulla sua funzione primaria, quella di mandare messaggi. Inoltre pare che il futuro di WhatsApp sia nella voce, la chat vocale è appena uscita su Android, a breve dovrebbe anche arrivare su iOS. Ma quello che è più importante è che WhatsApp si sta concentrando sul tentativo di mantenere l'applicazione il più affidabile possibile... va beh, qualche crash ogni tanto può capitare a tutti, il Dio dei Server è bizzoso, lo sanno tutti.

Idem dicasi per Instagram, con le foto si possono fare grandi cose, soprattutto grazie alla struttura dell'applicazione di base, alla nuova funzione Layout e a Hyperlapse. Il futuro per Instagram sta nella scoperta, al momento riuscire a trovare un singolo utente fra i 300 milioni della piattaforma è una sfida.

Via | UK BusinessInsider

Foto | tacoekkel

  • shares
  • Mail