Microsoft e altre aziende iniziano ad acquistare i domini per adulti

A giugno saranno sbloccati nuovi TDL e le grandi aziende, e non solo, hanno ottenuto accesso anticipato al fine di proteggersi da situazioni spiacevoli.

icann-image

Microsoft e altre grandi aziende dell’IT, ma anche celebrità del calibro di Taylor Swift, hanno cominciato ad assicurarsi alcuni dei domini per adulti, da .adult a .porn, che potrebbero essere collegati ai servizi da loro offerti, al fine di proteggere la propria immagine e gli utenti meno smaliziati.

E’ la CNN a spiegare, facendo proprio l’esempio di Microsoft, che domini come office.xxx o office.adult potrebbero facilmente trarre in inganno gli utenti, convinti di essere in procinto di visitare il sito ufficiale della suite per ufficio di Microsoft salvo poi finire da tutt’altra parte.

La corsa è cominciata. A partire dal prossimo giugno l’ICANN, l’organizzazione no profit che gestisce l’assegnazione dei Top-Level Domain (TLD) per il web, renderà disponibili un nuovo batch di domini di primo livello e tra questi ci saranno anche .sucks, .porn e .adult. Le grandi aziende avranno accesso anticipato, proprio per evitare situazioni spiacevoli come quello appena presentato.

E così ecco che Microsoft si è già assicurato combinazioni come office.porn e office.adult, stessa cosa fatta da Taylor Swift, riuscita già a prenotare taylorswift.adult e taylorswift.porn. E sono in tanti e guardare al futuro e tentare di proteggersi da situazioni spiacevoli provando ad assicurarsi alcuni dei domini potenzialmente più compromettenti.

Questa corsia preferenziale finirà il prossimo 1 giugno, quando questi domini saranno acquistabili da tutti gli utenti, indipendentemente dalla loro provenienza. E a quel punto, c’è da giurarci, sarà guerra aperta!

Via | CNN

  • shares
  • Mail