Digg verso il rinnovo: un'anteprima dell'alpha di V4

Digg V4 AlphaAll'inizio del mese avevamo sottolineato come Digg, il popolare servizio di social bookmarking, avesse chiuso le iscrizioni in previsione del passaggio alla nuova piattaforma. Benché lo stato di Digg V4 (questo il nome in codice della prossima versione) sia ancora in alpha, le novità che ci attendono sono già state definite. Il servizio è in fase di rodaggio e occorrono degli accorgimenti per rendere più semplice la transizione.

In primo luogo serve un invito: le modalità per ottenerlo sono essenzialmente due. La prima, più lenta, consiste nella richiesta diretta dal sito di Digg V4. L'evasione delle richieste avviene entro un paio di settimane. Alternativamente è possibile domandare l'invito a chi è già iscritto, perché ogni membro ne ha cinque a disposizione. Si noti che nell'imminenza del passaggio alcune impostazioni di Digg sono state "ibernate".

Ciò significa che gli utenti della versione attuale di Digg non possono cambiare tutte le impostazioni del proprio account. A questo proposito, è buona norma disabilitare l'accesso via Facebook Connect e impostare una password per il profilo. Chi accede a Digg soltanto con le credenziali di Facebook non potrà registrarsi a Digg V4 (si tratta di un bug temporaneo).

Digg V4 Alpha su Firefox 3.6




Entrando in Digg V4 la prima novità evidente riguarda l'estensione delle integrazioni coi Social Plugins di Facebook, Google Accounts e Twitter via OAuth. Associando uno o, più di questi profili alla registrazione di Digg si potranno selezionare i contatti già iscritti a V4 come following. Una sorta di suggerimento nello stile delle «persone che potresti conoscere».

Il pannello di Digg V4 è ora suddiviso in due schede: l'accesso primario avviene alla sezione dedicata ai propri contatti (identificata con l'etichetta My News). Le Top Stories si presentano, invece, come la classica visualizzazione pubblica di Digg. Scegliendo d'importare un feed in automatico si dovrà verificare il possesso del dominio associato al profilo.

Per essere del tutto sinceri il cambiamento di Digg V4 non è proprio una rivoluzione. Se si eccettuano la necessità di nuovi server e le modifiche al codice, pressoché invisibili agli utenti finali, si potrebbe quasi confondere con la versione standard. Persino la configurazione delle preferenze sembra più complicata che in passato. Speriamo abbiano un asso nella manica.




  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: