uTorrent nega di aver nascosto uno strumento di mining di BitCoin nell’app

Dopo le accuse mosse nei giorni scorsi, BitTorrent ha messo un punto alla questione e negato ogni addebito. Ecco cosa è successo.

Utorrent-logo-con-sfondo

Negli ultimi giorni uTorrent, uno dei più popolari client per file .torrent, è stato travolto da un piccolo scandalo. L’azienda è stata accusata di aver introdotto nel client, silenziosamente con l’ultimo aggiornamento, uno strumento per il mining di BitCoin, Epic Scale.

L’accusa è pesante: gli sviluppatori avrebbero così sfruttato i cicli della CUP dei computer degli utenti per fare mining, ovviamente senza alcun permesso o comunicazione da parte degli utenti. Il caso è montato in poche ore, gli utenti che hanno notato rallentamenti e uso insolito della CPU hanno cercato informazioni online e scoperto che a molti altri era accaduto lo stesso.

La colpa era proprio di Epic Scale, ma nessuno degli utenti coinvolti ricordava di averlo installato. Da lì la pesante accusa a BitTorrent, proprietaria di Torrent. Il caso, però, è stato chiuso in poche ore quando l’azienda ha rilasciato una breve comunicazione per smentire l’accaduto e spiegare cosa potrebbe essere successo.

Come molte aziende che producono software, abbiamo delle offerte di partner nel nostro percorso di installazione e la nostra policy prevede che siano strettamente opzionali. Il nostro scopo è lavorare con partner che possano essere d’appeal per i nostri utenti. E’ questo il caso di Epic Scale.

Questo per dire, con molta probabilità, che chi si è ritrovato con Epic Scale installato nel PC ha dato la sua autorizzazione in fase di installazione di uTorrent, dimenticando di saltare quel passaggio come tutti gli utenti un po’ più smaliziati fanno regolarmente.

Abbiamo analizzando da vicino il problema e possiamo confermare che non c’è stato alcuna installazione silenziosa. Continueremo a tenere d’occhio la questione, ma è probabile che questi utenti abbiano accettato l’offerta durante l’installazione.

Il caso, per il momento, può considerarsi chiuso.

Via | DT

  • shares
  • Mail