Bufale su Facebook: il gatto crocifisso a Ragusa

Ennesima bufala su Facebook che sta girando dal 2011: nessuna a Ragusa ha crocifisso nessun gatto, non importa a quale fede religiosa appartenga. Ecco la verità.

Grumpy cat

Bufale su Facebook - Torna a girare una bufala su Facebook e sul web piuttosto vecchia, già sbufalata anni fa, ma a quanto pare alcuni utenti continuano imperterriti a cascarci. Dunque, la bufala è quella relativa a un ipotetico gatto crocifisso a Ragusa ad opera di un qualche rituale anticristiano. Ora: nessun gatto è mai stato crocifisso a Ragusa o in Italia, si tratta di una foto che proviene o dal Ghana o dalla Nigeria e che si riferisce a tutta altra storia accaduta in quei paesi nel 2011. Questa bufala salta periodicamente fuori tanto per fomentare ulteriormente odi razziali e religiosi in persone che puntualmente si fanno abbindolare.

Bufale su Facebook: nessun gatto è stato crocifisso a Ragusa

Antibufala Blogo

Dunque, c'è un po' di confusione in merito all'origine della notizia: non si sa ancora bene se sia stata scattata in Ghana o in Nigeria, difficile trovare fonti attendibili a distanza di così tanto tempo, ma esiste in rete una nota dell'Ente Protezione Animali del Ghana alla cui attenzione era stata segnalata questa foto. Il gesto era già stato condannato dalle autorità locali preposte, ma va sottolineato come non avesse nulla a che fare con un presunto fanatismo islamico e con azioni anticristiane.

Pare che all'origine della foto ci siano delle proteste per un film antimusulmano e che lo scatto sia stato effettuato da qualche delinquente, ma non a scopo religioso. Solo che per qualche arcano motivo, alcune pagine e blog si sono divertiti a riprendere questa foto, decontestualizzarla e a ricamarci sopra questa bufala.

Che sia una bufala lo si capisce anche dal fatto che i fatti inerenti alla crocifissione cambiano ogni volta che viene reimmessa in rete: a volte secondo la bufala la foto è stata scattata in un CPT, altre in un campo nomadi, a volte ad una festa di musulmani e l'ultima versione è quella di Ragusa. Quindi occhio a non condividerla e a indignarvi per qualcosa che non è reale, non ci fareste una bella figura con i vostri amici.

Via | Pagina Facebook di Bufale un tanto al chilo

Foto | memebinge

  • shares
  • Mail